Funziona la piastra triferro per fare i capelli ondulati?

0
Una nuova tecnologia per i capelli ondulati
Un tempo se si voleva riprodurre una specifica acconciatura per la proprio capigliatura era inevitabile doversi recare da un parrucchiere specializzato e a conoscenza degli ultimi stili. Spesso però il tempo a disposizione è poco e quindi molte donne preferiscono lavare i capelli da soli.
Nasce poi il problema di che tipo di acconciatura applicare soprattutto se si vuole essere alla moda. Se infatti osserviamo l’ultimo stile di pettinature di capelli femminili, si nota un ritorno alla natura. Sono infatti di moda, capelli che sembrano essere stati asciugati al sole, con piccole onde, oppure con lunghi boccoli che riproducono uno stile di bellezza e di eleganza risalente agli anni cinquanta. Come fare quindi per poter riprodurre una tale acconciatura? La soluzione per fortuna esiste, grazie alle nuove piastre create per riprodurre sia onde piccole che onde lunghe per i vostri capelli. Sono le piastre triferro.

Come funziona la piastra triferro?

La piastra triferro si caratterizza dalla sua forma, con tre cilindri, attraverso i quali far scorrere i capelli. I cilindri sono spessi circa tre centimetri e posizionati in modo da permettere di introdurre una ciocca al loro interno. Il calore che viene generato attraverso di essi, con la relativa applicazione di una pressione, permette la creazione di una tipologia di onda che può essere differenziata in base alle vostre esigenze. Il procedimento non solo funziona sia su capelli lunghi che corti, ma è anche molto semplice. Basta seguire alcuni facili passaggi:

-lavaggio e asciugatura dei capelli: per prima cosa è necessario che i capelli sia ben lavati. L’asciugatura sarebbe preferibile in maniera naturale, con un’asciugamano e con un applicazione leggera del phone. I capelli devono essere privi di umidità per permettere la fissazione di un onda;
-accensione della piastra e regolazione della temperatura: accendere la piastra. In alcuni modelli è possibile scegliere anche la temperatura;
-applicazione dell’onda: introdurre una ciocca di capelli all’interno dei tre cilindri e farli scorrere per la lunghezza dell’onda che si preferisce. Applicare la pressione in modo da fissare l’onda.

Pro e contro

La piastra per capelli triferro è reperibile in commercio con prezzi che sono accessibili a diverse tipologie di utenze. E’ uno strumento molto utile e produce ottimi risultati per chi vuole dedicarsi a realizzare un proprio hairstyle. L’applicazione se effettuata in modo corretto può realizzare delle onde sia piccole che larghe, con effetti che riproducono un asciugamento naturale molto simile a quello di capelli bagnati e poi asciugati naturalmente al sole. Per chi vuole essere molto alla moda funziona anche per la creazione di boccoli lunghi che riproducono lo stile bambola tipico degli anni cinquanta. In ogni caso l’utilizzo è semplice e applicabile da tutti coloro che decidono di utilizzarla. Inoltre se i capelli sono della stessa lunghezza e asciutti le onde rimangono nel tempo come se fossero state eseguito da uno specialista. Suggeriamo comunque il passaggio di una lacca naturale in modo da permettere un fissaggio dell’onda per un tempo più lungo.
Share.

About Author

Leave A Reply